lunedì 28 aprile 2014

Che bel collinare!


Dopo qualche giorno di pausa dal lavoro, dedicato allo svago dal lavoro e dalle corse e, soprattutto, dopo aver metabolizzato la decisione a rinunciare a correre la 100 km a causa delle mie non perfette condizioni fisiche, sono ritornato a mettermi le scarpette domenica mattina.
Dato che avevo esagerato con pranzi, pranzetti e pranzoni in questa tre giorni di ozio e mangiate, ho evitato accuratamente di iscrivermi alla gara di Manoppello.
Mi sono così presentato alle 8.30 a Pantarei e, con mio grande stupore, ho visto che erano presenti in tanti che avevano avuto la mia stessa idea.
Dopo una breve trattativa si è deciso di arrampicarci sopra San Silvestro, salendo da Francavilla, Contrada Villanesi.
Abbiamo avuto la fortuna di avere una mattinata calda e tersa. Il sole e il cielo azzurrissimo hanno reso ancor più belle le colline che abbiamo attraversato.
Stamattina ho conosciuto meglio un nostro nuovo iscritto, Enrico Terrenzio. Persona simpatica e piacevole e, a mio parere, forte atleta, che darà grandi soddisfazioni alla nostra squadra.
Con lui abbiamo corsi tanti km parlando del più e del meno, salvo poi, aumentare il passo chiudendo gli ultimi 4/5 km in forte progressione.
Una bella mattina trascorsa tra vecchi e nuovi amici, ottima per distrarti e farti stare bene.
Good Run everybody!


lunedì 21 aprile 2014

Finalmente un collinare...

Questa domenica, dopo moltissimo tempo, finalmente, ho corso un collinare! Questa uscita è stata davvero utile! Necessario correre dopo tutte le mangiate esagerate di queste feste di Pasqua.
Capitanati dal presidente, insieme ad un bel gruppo di Filippidi ci siamo arrampicati da Santa Filomena e corso sulle bellissime colline verdi dell'entroterra. Un pò di fiatone, ma correre un collinare ha tutto un altro sapore! Bello e assolutamente da rifare! 
Happy Easter everybody!



 

mercoledì 16 aprile 2014

Rotterdam Marathon 2014 "You'll never walk alone"



Finalmente la data della partenza è arrivata. A poco a poco, tutti ci presentiamo all'Aeroporto di Pescara dove, di li a poco, sarebbe partito il nostro aereo per l'ennesima avventura: la Maratona di Rotterdam! Questa volta si è formato un bel gruppone, quasi tutto Filippide. Io, Leonardo, Vincenzo, Francesco, Cristian, Cristiano, Massimo, Roberto, Andrea, Andrea e, dulcis in fundo, Maurizio. Già dalle prime avvisaglie si capisce che ci sarà da divertirsi. Gli sfottò e le prese in giro si sprecano. Ce n'è per tutti, nessuno escluso. 
Non so un granché di questa gara. So solo che questa e' una città ventosa e che il percorso non dovrebbe essere difficile. Non ho grandi aspettative su di me, provengo dalla Maratona di Terni di febbraio e dalla 58 km della Strasimeno del 16 marzo e mi sento abbastanza lento e appesantito. Sono comunque ottimista di poter fare una bella gara.
Arrivati in città, dopo aver preso possesso dell'albergo che definire "particolare" è un eufemismo, abbiamo passato il pomeriggio in perlustrazione della città e preso atto di quanto faccia freddo in queste città del nord europa, la temperatura e' bassa e il vento non manca mai.
Noi a tremare e battere i denti e loro che giravano in maniche corte e infradito, assurdo!
In serata tutto il gruppo si è riunito per la consueta cena a base di carboidrati nel solito ristorante italiano che, devo dire, meritava. Qualche altra battuta, una brevissima passeggiata e tutti a nanna in attesa della maratona del giorno successivo.
Dopo una tranquilla nottata, con molta calma (la partenza era prevista per le 10:30), siamo usciti dall'albergo. Più ci avvicinavamo alla zona della partenza e più avvertivamo una grande concitazione. Un fiume di atleti correva di qua è di la, chi in cerca del deposito borse, chi perché già scaldava i muscoli, chi non ci stava capendo un kaiser... 
Tutti rimaniamo piacevolmente colpiti dall'organizzazione meticolosa della gara. Davvero qui le cose sono state fatte in grande. Nulla è lasciato all'improvvisazione. Il tocco di classe e' stato la cassetta di sicurezza personale riservata al deposito bagagli. Top! 
Avvicinatosi il tempo della partenza all'interno della mia gabbia rimango in contatto solo con Roberto. Gli altri non li vedo più, persi nel fiume di runner che ci circonda... 
I momenti che precedono la partenza sono davvero emozionanti.
Prima un cantante si è esibito in " You'll Never walk alone", il bellissimo inno del Liverpool, che la stragrande maggioranza dei runners ha cantato a squarciagola. Un momento davvero da pelle d'oca! Subito dopo gli altoparlanti hanno mandato a volume altissimo il suono del battito del cuore, bum, bum, bum, a scandire i secondi che mancavano allo start. 
In quel momento l'adrenalina è salita a 1000!!!
Nel silenzio più assoluto ognuno ha fatto i conti con se stesso ed è partito, affrontando questa gara meravigliosa che è la maratona. 
Questa è stata una maratona bellissima, il percorso è vario, mai noioso e non è difficile. Ho tenuto bene sino a quando non mi sono venuti a trovare i miei vecchi amici, i crampi!  
Crampi a go go...
Purtroppo per me anche in questa gara ho dovuto combatterli, correre col dolore. I crampi  hanno pregiudicato il mio risultato finale. Sono stato costretto a fermarmi e a ripartire molte volte, dal 32° km in poi. All'altezza del 40° km mi ha raggiunto Roberto che mi ha spronato a ripartire e proseguire con lui. 
Dopo un momento di titubanza ho accelerato la corsa, rimanendo stupito dal fatto che i crampi mi davano meno fastidio di prima! Preso dall'eccitazione, ho corso il 41° km a 4'/km e il successivo a 3:50/km. 
Sono arrivato bene, tagliando il traguardo in 3h16', anche se la gara oramai era stata rovinata dalle continue interruzioni. Peccato ! 
Sono comunque contento di aver corso una gara dignitosa e aver chiuso in un time accettabile. 
Il viaggio insieme ai Filippide e' stato divertente. Parola d'ordine lo sfottò. Prima o poi tutti devono passare nel tritacarne dei miei compagni di squadra.
E' stato davvero un bel weekend passato insieme a persone divertenti, spassose e che condividono la mia stessa grande passione....CORRERE!


Alla prossima avventura!