mercoledì 29 febbraio 2012

20 minuti di riscaldamento + 3*2000 Ultimo lavoro prima di Treviso

In un bellissimo pomeriggio assolato e finalmente senza vento, io e Carmine abbiamo fatto quello che può essere considerato l'ultimo allenamento impegnativo prima della Maratona di Treviso di domenica prossima. Dopo 20 minuti di riscaldamento ci siamo cimentati nei 2000. Esattamente tre ripetute. Carmine è una furia e corre le sue ripetute molto veloce, distanziandomi di parecchio, mentre io le concludo attorno ai 3.50/km. Sono soddisfatto perchè alla fine le ho corse tutte senza sforzo. Allenamento tranquillo e rilassato. Ora ci aspetta una settimana di scarico e poi... maratona, arriviamo! 
 

domenica 26 febbraio 2012

Un bel medio di 12 km in una giornata primaverile

Oggi tutto il mondo podistico pescarese era a gareggiare a Roma e sulla riviera c'era pochissima gente. Il gruppo che si ritrova alle Hawaii invece c'era quasi tutto. La gran parte di loro ha deciso, inaspettatamente per un allenamento verso l'interno, mentre io e Faustino siamo rimasti sulla riviera a goderci uno splendido sole e una temperatura davvero primaverile. Dopo 6 km di riscaldamento la tabella prevedeva un medio di 12 km a 4.20. Salutato Fausto, che doveva fare solo corsa lenta, ho iniziato il mio allenamento solitario, correndo bene e rilassato sebbene, ad un certo punto, il caldo cominciasse a farsi sentire. La giornata è stata devvero bella, tant'è vero che a fine allenamento ho avuto il mio da fare a zigzagare tra la gente rilassata che si crogiolava al sole caldo del lungomare.
Anche questo bell'allenamento è stato portato a casa. Ora mi aspetta una settimana di scarico, dopodichè punterò la mia prua verso Treviso per la maratona!
Good Run!

domenica 19 febbraio 2012

Mezza Maratona di Centobuchi 2012. Nice Run, good Job!

Sinceramente, questa gara non volevo proprio correrla. Avevo affidato tutto alla Mezza maratona di Fusignano, che così come gran parte delle gare di Febbraio, è stata annullata. In quella gara avrei dovuto dare il massimo. Invece mi sono trovato ad aver  la possibilità di correre la maratonina di Centobuchi (ad un certo ritmo) in preparazione della Maratona di Treviso, sebbene avessi corso un lunghissimo di 32 km mercoledì scorso. E così ho dovuto far buon viso a cattivo gioco e andare a Centobuchi. Sono contento di esserci andato. Certo, non è un percorso adatto ad un best time, viste le salitelle che ci sono, ma io ci ho provato. Dopo aver fatto un breve giro attorno alla zona della partenza è cominciato il giro vero è proprio, lungo 10 km. Sebbene la strada alternasse pianura e lievissime salite, ho mantenuto sempre una media attorno ai 4/km o leggermente inferiore. Al passaggio del 10° km il crono segnava il "solito" 39.48. Stavo bene, anche se il tragitto (che dovevo ripetere) mi preoccupava un pò. E infatti penso di aver pagato il fatto di avere corso il lunghissimo. A partire dal 18° km, ho iniziato a rallentare arrivando a correre a 4.08/km. Comunque ho corso anche i successivi 10 km in 40.14, riuscendo a terminare la gara in 1h24'48''. Pensate che ho messo lo stesso identico tempo della mia Roma - Ostia 2011! 
Per chi volesse, qui trovate la classifica.   

grazie a Carla questa è stata la mia prima gara targata Filippide
 
 
 ah, dimenticavo: primo di categoria ;)
 

giovedì 16 febbraio 2012

32 km by night...

Negli ultimi tempi, come sapete, non riesco più per vari motivi a rispettare come vorrei la tabella di allenamento. Sono riuscito ad organizzarmi per il tardo pomeriggio di mercoledì per correre il lunghissimo che mi mancava. 
Avrei dovuto correrlo con Eduardo, ma la cosa è saltata. 
Per fortuna m'è venuto incontro il mio amico Riccardo che si è prestato ad accompagnarmi. Ecco che così, verso le 17 ci siamo ritrovati al Ponte del Mare, spazzato da un vento gelido siberiano. Siamo partiti verso sud, sperando di evitare il più possibile i marciapiedi lastricati di ghiaccio della riviera di Pescara, che il buon Sindaco ci ha lasciato in ricordo della nevicata. 
In effetti, la scelta è stata azzeccata perchè più andavamo a sud e più le strade erano pulite. E' stato così che arrivati in fondo  a Francavilla, abbiamo deciso di addentrarci nell'entroterra per qualche altro km. Percorsi bellissimi tra le campagne abruzzesi, casette basse, guardini, orti coltivati, olivi, silenzio! Il tutto avvolto nel fascino ovattato della sera. Che bello! Arrivati al capolinea del 17° km siamo tornati verso la costa per poi risalire a nord fino a Pescara. Anche questo lungo notturno è stato messo in cascina. Grazie a Riccardo per la compagnia!
Good Run!

domenica 12 febbraio 2012

La mia settimana bianca

Pescara innevata, le strade e i marciapiedi ancora pieni di neve, non hanno comunque fermato il mondo dei runners. Il passaparola è stato immediato. Dove correre? In palestra, sul tapis roulant? Nooo, da suicidio! E allora? In riva al mare! Si lo so, la superficie è a rischio infortuni, in pendenza. E' un allenamento prevalentemente di potenza, ma la battigia è immacolata, dura e compatta e senza un fiocchetto di neve. E allora tutti lì! Oddio, proprio tutti no. Molti hanno preferito passare, in attesa dei tempi migliori. Gli altri c'erano tutti! Me compreso. Questa settimana bianca non mi ha fermato, ma solo rallentato. Alla fine sono uscito quattro volte per un totale di 60 km. Oggi un bel lungo di 25 km con gli amici della prima ora. Ci voleva una divagazione. Mi sono disintossicato un pò dalle brutture di questo mondo...
Tornando alla corse, purtroppo non sto rispettanto la tabella per Treviso. La prestazione che vorrei è a rischio, ma sono sereno perchè sò che non è dipeso da me, ma da Madre Natura che fa un pò come vuole lei.. 

sabato 11 febbraio 2012

Dopo tanta neve oggi una bellissima giornata di sole

Finalmente, dopo tanti giorni bui, Fratello Sole si è ricordato di noi ed è tornato a splendere su Pescara. Quale migliore occasione per uscire a correre? E' stato così che dopo aver fatto cross country, affondando in mezzo metro di neve, ho raggiunto il bagnasciuga, compatto e perfetto per poter correre. Mi sono diretto a nord, incrociando gente che passeggiava e alcuni altri che sciavano. Mi sono divertito e sono riuscito a correre 16 km alla media di 5.00. Non male per aver corso sulla sabbia. Domani avrei dovuto correre un lunghissimo che, a causa della neve salterà. Questo maltempo sta seriamente ostacolando la mia preparazione per Treviso. Speriamo di riuscire a fare tutto per tempo. Mal che vada mi giocherò tutto su Parigi.
Good Run!

martedì 7 febbraio 2012

Certo che questo sport lo amo davvero!

Oggi ad ora di pranzo le condizioni climatiche facevano davvero schifo! -1°; nevischio; vento forte, naturalmente gelato; mare in tempesta! Questo lo scenario del mio allenamento. Avendo ancora i marciapiedi pieni di ghiaccio, l'unico posto utile per correre è in riva al mare. Ed è così che, col mare incazzato che urlava furioso a destra, di fronte il vento contrario che ti buttava la neve negli occhi e a sinistra la neve... Mentre correvo pensavo proprio quello che ho messo come titolo di questo post: "Ma ci deve essere davvero una grande forza che mi spinge ad allenarmi con queste condizioni". In effetti ho incontrato solo un altro "lone runner" che si allenava. In ogni caso anche oggi ho rispettato la tabella: 30 minuti di riscaldamento e 10*1 minuto.
Good Run!

domenica 5 febbraio 2012

correre sotto la neve, divertimento allo stato puro!

Svegliarsi questa mattina, affacciarsi alla finestra e vedere che stava nevicando non è assolutamente stato un problema, anzi! E' stato lo spunto per vestirsi ed uscire insieme ai miei amici e correre sotto una bellissima nevicata. Per la gran parte abbiamo corso in riva al mare sulla battigia, correndo e chiacchierando piacevolmente! Alla fine ho messo via altri 18 km di corsa lenta così come da tabella. Il ghiaccio, la neve ed il freddo insistenti mettono però a forte rischio la mezza maratona di domenica prossima a Fusignano. Vedremo e decideremo in settimana.Good Run!



venerdì 3 febbraio 2012

Filippide è la mia nuova squadra


E' ufficiale, da oggi ho una nuova squadra. Correrò per la Filippide di Montesilvano. Ho lasciato la Fit Program che mi aveva accolto oramai 6 anni fa agli albori della mia esperienza nel running. 
Quanti ricordi, quante delusioni e soddisfazioni condivise con i miei compagni di quadra. Anche grazie a loro è nato ed è cresciuto il mio amore per la corsa.
Mi sembra giusto e doveroso ringraziare le persone che tanto mi hanno dato in questi anni. 
Il mio ringraziamento va ai singoli perchè, forse per un mio limite, non ho mai sentito la vicinanza della squadra in quanto tale, rimasta sempre molto virtuale.
Rimarrò sempre legato a tutti i miei (a questo punto ex) compagni di squadra. Un sentito ringraziamento lo voglio lasciare anche a quello che fu il mio primo coach che dovette combattere con la mia testa dura che non voleva assoggettarsi ai suoi ordini :)
Spero, anzi sono sicuro, che questo passo che compio non pregiudicherà affatto i rapporti personali con le persone. 
Un grazie a Vincenzo e ai miei nuovi compagni di squadra che mi hanno accolto tra loro.
Ed ora via, senza ulteriori rimpianti, verso la mia nuova esperienza che spero sarà ricca di soddisfazioni per tutti.
Good Run.

Medio di 16 km con Jacopo ed ora... neve!

Il programma prevedeva per ieri un medio di 16 km. Per fortuna mi ha chiamato Jacopo che ha voluto allenarsi con me e che ha condiviso il clima siberiano che c'era sulla riviera. Non trovo le parole giuste per spiegare il freddo che faceva prima di iniziare a correre. Già alla partenza soffiava un gelido vento contrario che si infilava nelle ossa. Comunque, sopravvissuto ai primi minuti, una volta riscaldati, siamo andati benissimo chiacchierando per tutto l'allenamento. Ed ora? Ora c'è la neve. Ha nevicato tutta la notte e vedremo come si sviluppa la cosa. Se sarà possibile correre o meno. Al limite prenderò un giorno di riposo in più, che male non fa.

immagine tratta dalla rete