martedì 31 agosto 2010

Fondo Lento e ripetute 15*400

Per problemi di connessione non sono riuscito ad aggiornare per tempo il blog. Eccomi qui, quindi, con questo unico post a rendere conto dei miei allenamenti di ieri ed oggi. Ieri, insieme a Monia, abbiamo fatto un lento ( media di 5/km) che doveva essere di 20 km ed è stato accorciato a 18 km a causa del forte vento e dalla pioggia che imperversavano sulla riviera.
Oggi,
in pista mi toccavano 15*400 che ho corso solo. La temperatura, sebbene fossero le 14.30, non era asfissiante come al solito ed è andata abbastanza bene. I tempi delle ripetute spaziano da 1.26 (3'35'' a km) a 1.18 (3'15'' a km).

domenica 29 agosto 2010

20 kmsulla riviera

Stamattina, a completezza dell'allenamento montanaro di ieri, mi sono unito al gruppo dei miei amici per allenarmi con loro. Alla fine ognuno ha fatto quello che riteneva giusto per sè. Per quanto mi riguarda, avendo già dato ( e pure tanto) nell'allenamento trail di ieri, oggi mi sono limitato a fare "soli" 20 km alla media di 5/km. La FC è stata di 140 bpm.

Allenamento mini Trail

Stamattina (sabato) insieme a Carmine Campitelli, Franco Salvatore e Marco Incarnato, abbiamo testato un percorso di allenamento trail che parte da Bocca di Valle e va verso le cascate di San Giovanni, per poi riuscire dalla parte di Pian delle Mele. Il percorso non era molto impegnativo a parte la partenza, un salita che fatta a freddo mi ha dato una bella mazzatina, ed un tratto sottobosco di 800 metri con una pendenza davvero proibitiva. Per il resto è stato molto bello e, spero, allenante. Unica cosa negativa: la sveglia alle 5! Che si fa per correre...

giovedì 26 agosto 2010

3*6000

Piano piano, lemme lemme, sono riuscito a fare anche questo allenamento tostissimo, visto il caldo e l'umidità di oggi. Confesso però che il primo 6000 l'ho fatto davvero piano, alla fine l'ho chiuso in 4.50 di media. Il secondo ed il terzo invece sono andati senz'altro meglio. Niente male per un allenamento solitario.

martedì 24 agosto 2010

Oggi 14 per 400

Insieme al mitico Enzo, alle 15.00 sotto un sole scottante ed una temperatura asfissiante, in pista, abbiamo avuto l'ardire di fare le ripetute, esattamente 14 da 400 metri. Sebbene l'ambientazione non fosse delle migliori le abbiamo tutte affrontate con tranquillità e finite in progressione! Oggi c'è davvero da essere soddisfatti! Per quanto mi riguarda sono contento anche per aver "digerito" bene il trail di domenica.

Ecotrail del Gran Sasso (le foto)






Qualche foto dell'Eco Trail di domenica

domenica 22 agosto 2010

EcoTrail del Gran Sasso 2010

(immagine tratta da http://smilegoutdoor.blogspot.com/)

Me l'avevano detto che questa gara più che un trail era una skyrace, ma armato di buona volontà, questa mattina assieme ai mitici Carmine Campitelli e Franco Salvatore, mi sono presentato alla partenza della EcoTrail del Gran Sasso, che partiva appunto dalla base della Funivia del Gran Sasso a Fonte Cerreto di Assergi (AQ). Sapevo che la caratteristica principale è la partenza pazzesca che ci ha fatto affrontare "il km verticale", ovvero partire dai 1120 slm ed arrivare ai 2130 slm di Campo Imperatore (2131 slm). Questa mazzata iniziale era solo l'aperitivo, infatti la gara proseguiva attraversando la sella di Monte Aquila (2235 slm), arrivando al Rifugio Garibaldi arrivando poi al passo della Portella (2260 slm), per poi riscendere rapidamente fino a Fonte Cerreto da dove eravamo partiti. Detta così sembra tutto facile, ma vi assicuro che ho visto i sorci verdi. La salita seppur dura l'ho assorbita abbastanza bene, purtroppo ho sofferto moltissimo per la lunga discesa a causa di bolle enormi su entrambi i talloni, nate a causa della schifezze di scarpe trail che ho comprato (a poco prezzo - e poco valgono). Naturalmente è stato un tirare a campare, soffrendo fino all'arrivo, ma in compenso ho corso tranquillo arrivando al traguardo abbastanza riposato in 2h33'11''. Ottima prestazione di Carmine Campitelli, 3° di categoria in 1h57'44'' e Franco Salvatore in 2h03'48''. Per la classifica completa clicca qui

sabato 21 agosto 2010

Rieccomi a casa...



Dopo esattamente una settimana rieccomi a casa. Sette giorni passati in montagna dove avrei dovuto ricaricare le pile... Vabbè, diciamo che l'ho fatto e che mi sono rilassato. Naturalmente i miei allenamenti sono continuati in solitaria e in altura. Ecco due bellissimi itinerari di circa 15 km, belli tosti e che mi hanno comunque divertito molto. Ora sabato si va al mare e domenica una bella gara trail di 16 Km "Ecotrail del Gran Sasso"

per chi vuole saperne di più può cliccare qui

venerdì 13 agosto 2010

3*5000


A causa di impegni di entrambi, oggi io e Monia ci siamo sparati le ripetute (3*5000) alle 13.30! L'accordo era quello di farle, magari senza tirare all'eccesso, ma farle! Col caldo di oggi è stata davvero dura, ma grazie al fatto che stiamo fuori di testa e tanto, ma tanto determinati, le abbiamo concluse. Sono tornato a casa stremato e senza 2.5 Kg (lo so, sono tutti liquidi). Ora farò una settimana di ferie in montagna e, di conseguenza, l'allenamento proseguirà in altura. Buon ferragosto e buone ferie a tutti. Cercherò di aggiornare anche il blog, di tanto in tanto...

martedì 10 agosto 2010

10 per 400

L'appuntamento era alle 14.15 sulla pista dello stadio... Appena entrato, una gocciolina di sudore m'è scesa lungo la schiena, ci saranno stati 50 gradi! Gulp! Comunque, dopo il solito riscaldamento, affiancato da altri due arditi , ho cominciato a macinare le ripetute sui 400.
Alla fine saranno 10 con recupero di circa 1 minuto.
Il più lento 1'22'', il più veloce 1'16''.

Monia

Non poteva mancare un riconoscimento a Monia. Mentre ero infortunato ne ho seguito le prestazioni primaverili (ha partecipato a molte gare brevi, a parte quella di Lanciano) e si è subito fatta valere. Ora ha deciso di fare sul serio. Vuole fare la maratona e come prima gara farà New York... Ammiro la sua determinazione e sono sicuro che farà benissimo. Intanto ha fatto un'ottima gara alla Miglianico Tour: due giri identici di 39 minuti meritano il massimo rispetto per come l'ha gestita.
Ragazzi, ma soprattutto ragazze, alzate le antenne...

lunedì 9 agosto 2010

Miglianico Tour 2010




Un’altra edizione della “Miglianico Tour” è stata messa in cascina. Questa era l’edizione dei 40 anni! Una gara parecchio impegnativa e di grande soddisfazione per chi la porta a termine! C’è la possibilità di correre la 9 km (un giro del percorso) o la 18 km (due giri).
Questa è stata la mia seconda gara dopo l’infortunio. Il mio quindi, più che la ricerca del risultato, era un test, una valutazione sulle mie condizioni fisiche e soprattutto, mentali. Aspettavo questa gara, famosa per la sua difficoltà, per avere un punto della situazione dal quale partire in vista del futuro.
Innanzitutto devo scusarmi con i miei amici ai quali ieri sera ho detto di aver chiuso la gara in 1.15.46. In realtà, dalla classifica TDS, il cronometro segna implacabile 1.16.44. Sono sicuro che capirete che non ho barato. Sono solamente cecato. Il non vederci, abbinato alla stanchezza, mi ha fatto prendere fischi per fiaschi. Poco male.
La mia gara. Anche in questa occasione ho corso senza riferimenti, senza cronometro. Per i primi km di gara, tutti in discesa, mi sono trattenuto stando al fianco di Nicola FARANO, che è molto regolare. Una volta in piano, ho accelerato leggermente il passo cercando di trovare il mio passo ideale che mi facesse stare bene, respirare, pensare. Sebbene davanti a me vedessi dei miei compagni di squadra, non mi è passato manco per la testa di scattare e tentare di agganciarli. Tutti sforzi che avrei pagato sulle salite. Salite che ho affrontato sempre in solitaria, abbastanza bene e senza particolari problemi.
Il secondo giro è stato davvero piacevole, ero rilassatissimo e perdevo pure tempo a guardare le espressioni sofferenti e sbuffanti dei runners che man mano affiancavo. A cominciare dal 14° km, ho iniziato una lenta, ma decisa, progressione che mi ha fatto recuperare molte posizioni. Alla base dell’ultima salita, a 2 km dall’arrivo ho incontrato Mirko Di Stasio che ho invitato a venire con me (alla fine arriverà un minuto dopo).
Il bilancio della gara. Alla fine ero contento. Pensavo di aver fatto 1.15.46, ma questo era l’ultimo dei motivi. Ho finito bene la gara. Ho ragionato, gestito, corso con criterio. Sono sicuro che ci sono buoni margini di miglioramento. Ora ho un obbiettivo! (Fausto, non sei tu) La classifica su TDS la trovate qui

giovedì 5 agosto 2010

Notturna di Roseto

Ieri pomeriggio non sapevo cosa fare... La testa mi diceva che dovevo tornare a gareggiare e allora, quale migliore occasione della Notturna di Roseto? Una 10 km tutta lungo mare, molto bella e partecipata, dove si ha l'occasione di confrontarsi con fior di atleti provenienti da tutta Italia. Roseto, è una località piena di turisti e la vicinanza con le Marche hanno permesso la partecipazione di molte persone.
La Gara: Ieri, per colmo di sfiga, s'è pure rotto il garmin e quindi ero senza un riferimento cronometrico. Decidevo quindi di prendermi il primo "cavallo" che mi si presentasse davanti e sfruttarne la scia per tutta la gara. Una condizione: un assetto di corsa tranquillo, avere il respiro rilassato e i battiti contenuti. Dopo circa 8 km, ho sentito dire da chi mi precedeva che stavamo andando a 4.10 a km. La cosa mi ha stupito molto, dato che stavo parecchio bene e mai mi sarei aspettato un passo così veloce. Prima del 9° km, il mio "cavallo" s'è ammosciato rallentando vistosamente la sua corsa. A quel punto mi sono trovato solo e, allora, è venuta fuori la mia vena irruenta. Ultimo chilometro un poco più veloce e arrivo in 40.29, che equivale ad una media generale di 4'05'' /km. Dopo il trail, questa è stata la mia prima gara in linea e devo dire che l'ho corsa davvero tranquillo e rilassato. Speriamo bene. Per chi volesse, la classifica è qui..

aggiornamento !

Con un paio di giorni di ritardo aggiorno il blog: martedì sera ho fatto le ripetute, ed esattamente:
4*1000 con recupero in movimento di 500 mt
2*500 con recupero di 1'30.

domenica 1 agosto 2010

aggiornamento del blog e bellissimo trail domenicale

Manco un pò dal blog e devo aggiornare i miei lavori. Giovedì assieme ai miei compagni squadra ho fatto 3*2000, questi i tempi:
1°) 4'06'' di media ; 2°) 4'02'' di media; 3°) 4'01'' di media.
Oggi, approfittando del fatto di trovarmi a Roccaraso, sono andato a Scanno a correre il 1° Eco Trail del Lago di Scanno. Sono contento perchè è stata la mia prima gara dopo l'infortunio. Naturalmente essendo un trail, è stata una bella sfida e anche un grosso rischio correrla. Conscio di questo l'ho corsa molto piano e con la massima attenzione, soprattutto nelle discese che ho affrontato quasi camminando a causa del loro fondo dissestato. Sono comunque soddisfattissimo di averla finita dato che la gara è iniziata con una salita pazzesca di sette km consecutivi (che non finiva mai) eseguita da altre due salite molto impegnative. La gara alla fine è stata lunga ben 18 km, a differenza dei 15 km pubblicizzati dalla locandina. Colgo l'occasione per salutare il mio twitter-amico Nino, che mi ha riconosciuto sul percorso e col quale ho affrontato l'ultima salita prima dell'arrivo. Ciao Nico, Spero di rivederti presto!
In ogni caso, arrivo dignitoso a metà classifica (65° assoluto). Citazione pure per Franco Salvatore (14° assoluto) e Leonardo Manfrini (50° assoluto)