lunedì 23 febbraio 2015

Un collinare da "esauriti"!!!

Questa domenica, interlocutoria rispetto al calendario di gare che ho pianificato da qui a fine maggio, d'accordo con tanti amici, ho organizzato un collinare di circa 30 km sulle colline circostanti.
Purtroppo il tempo non è dalla nostra parte. La giormata è cupa, un cielo grigio, cupo e con leggera pioggia. Ma noi non ci spaventiamo, noi corriamo!
Peccato che all'appello mancano tanti amici, in ogni caso siamo un buon numero. A parte me, ci sono Fabrizio, Marusca, Mauro, Pietro e Otello. Si può quindi partire.
Lasciato ben presto il traffico cittadino, raggiungiamo Montesilvano Colle. Peccato per la foschia bassa e la pioggerella, che inficiano la spettacolarità del panorama.
Giunti nei pressi della fornace di Spoltore, imbocchiamo Via della Torretta. Via tranquilla e silenziosa. Si sente solo il rumero delle nostre scarpette. Anche qui bei panorami e un laghetto un basso a sinistra. Awesome!
Peccato che da qualche minuto la pioggia si intensifichi. Lo scrivo solo per cronaca perchè il gruppo procede imperterrito verso il mare! Improvvisamente, dal senso contrario, arriva una macchina ad una discreta velocità. Come si accorge di noi il conducente quasi inchioda, abbassa il finestrino e sporgendosi verso l'esterno, con viso esterefatto esclama: "Ma stet propr 'saurit!!" che per chi non conosce lo slang pescarese vuol dire: "Ma siete proprio esauriti"... L'inaspettata battuta provoca un risatone generale che ci carica ancor di più. Non resta che affrontare il salitone di Santa Lucia che ci riconduce a Spoltore e, passando davanti all'Arca, ritornare a Pescara.
Bel collinare, lungo 30 km, di media difficoltà che abbiamo affrontato sempre uniti e terminato benissimo. Complimenti a Marusca, Pietro e Otello che sono stati sempre vicino a noi tre "sauriti" io, Mauro e Fabrizio!
Alla prossima Runners!