domenica 3 aprile 2011

Vivicittà 2011

Una giornata bellissima, tersa, illuminata da un sole caldissimo, è stata la cornice dell'edizione 2011 di Vivicittà. Già dalle prime ore del mattino molti runners brulicavano nel tratto tra piazza salotto e la riviera, chi passeggiando, chi scaldandosi in attesa delle 10.30, ora della partenza. Per quanto mi riguarda, me la sono presa comoda arrivando nella gabbia solo all'ultimo momento. Nella concitazione della partenza, ho faticato un pò per trovare la giusta linea di corsa, dato che davanti c'erano parecchi runners che andavano pianissimo e che parevano fermi. In ogni caso, l'adrenalina della partenza mi ha fatto saltare tutta la pianificazione della gara che avevo immaginato di fare. I primi 3 km, corsi tutti a 3.43, sono stati una bella mazzata che , accoppiata ai 25 gradi di oggi, mi ha destabilizzato parecchio. E' stato così che sono andato davvero in crisi, ma devo dire che non ho mollato e rimessomi ad una velocità più decente, sono riuscito a chiudere i 12 km della gara in 48.20. Stavo comunque così cotto che per una decina di minuti non ricordavo gli ultimi km di gara! Ammazza, sono andato proprio in aceto! Forse dopo la maratona di Roma e la mezza maratona di Martinsicuro della settimana scorsa, come disse il mitico Forrest, "sono un pò stanchino..."
 

4 commenti:

Anonimo ha detto...

complimenti ,
ti sei battuto da " GLADIATORE "

M.M.

nino ha detto...

effettivamente 3km a quel ritmo con quei gradi......
comuqnue anche questa è archiviato, no?

Mario ha detto...

@ nino: si, in effetti è andata...

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

3 km veloci associati al grande caldo che di colpo é esploso ti hanno rallentato ma poi hai saputo reagire da leone!Ciao Mario