venerdì 19 aprile 2013

cronaca di un venerdi...

Capitano, mare calmo e calma piatta! Un mare da favola mi si è presentato davanti agli occhi. Cielo azzurro, giornata scintillante e caldo, tanto caldo!
Questa mattina, primo giorno di ferie, ho approfittato per correre l'ultimo allenamento lungo prima della gara del 25 aprile che mi vedrà esordire nella categoria "ultramaratone". Già tremo! Ho una paura fottuta, sia della distanza (50 km), sia del caldo che potrebbe esserci.
Una bella anticipazione l'ho avuta stamattina, dove a Pescara è andata in scena una tipica mattinata estiva. Partito da Pescara verso le 8.40 in direzione di Francavilla, sole in faccia, ma ancora con una temperatura accettabile, sono arrivato al solito capolinea del foro dove ho voluto verificare le voci che mi erano giunte sul proseguimento della strada con un nuovo tratto verso sud. E in effetti, un km più a sud della rotonda, ancora interdetto dalle transenne, ma tranquillamente transitabile, c'è un nuovo tratto di strada che mi ha portato fino all'altezza della stazione ferroviaria di Tollo (2.5 km più a sud del vecchio capolinea, 13.5 km dal Ponte).
Tornando verso nord, il caldo era molto più intenso e l'ho sofferto molto. In ogni caso ho terminato il mio allenameno di 30.5 km, alla media di 4.47/km. Sono soddisfattissimo, visto che è stato un allenamento solitario e parecchio accaldato.
A fine allenamento ero cotto come un bel galletto amburghese, mancavano solo le patatine. Che dite, fritte o al forno?
Good run amici miei! 

3 commenti:

Anonimo ha detto...

ma co' sit sonè!!!

Anonimo ha detto...

ma co' sit sonè!!!

Anonimo ha detto...

ma co' sit sonè!!!