giovedì 3 marzo 2011

Dopo l'euforia di Roma si torna al lavoro

Dopo la gara di domenica il tempo di rilassarsi è stato davvero poco. Io e Faustino abbiamo ripreso gli allenamenti in vista della maratona di Roma. Già martedì ci siamo visti allo stadio per le ripetute: 12*400. Solo dei pazzi come noi si potevano allenare con un freddo e sotto una pioggia esagerati.
Anche ieri, con puntualità fantozziana, ha iniziato a piovere appena abbiamo cominciato a correre. Vabbè, noi andiamo avanti, Roma s'avvicina...Era previsto un medio di 8 km che ha confermato che la gamba gira ancora abbastanza allegra. Dopo il primo km corso a 4.32, è stato un allenamento tutto in progressione fino all'ultimo km corso a 3.53, per un tempo finale di 33.20.

4 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Sei troppo in forma, scherzi a parte se a Roma non vai sotto a 3h 10 è segno che le 42km non le devi proprio + fare(anche perchè ti alleni per fare su altre distanze)

Mario ha detto...

eh si fa presto a dire che non le debbo fare... io il cuore c'è l'ho li

theyogi ha detto...

qualcuno fa pretattica... ;)) soprattutto nella parte finale starei attento agli sgambetti!

Mario ha detto...

@ yogi: lo so, lo so, fontana di trevi e bocca della verità!