domenica 4 dicembre 2011

Il Trail dei 2 laghi e il suo signore: il fango!

Insieme ad altri 4 amici oggi sono andato a correre il Trail dei 2 Laghi , prima gara del circuito Winter Trail ad Anguillara Sabazia, un bellissimo paese in stile presepe, adagiato sulla sponda del lago di Bracciano. E' stato un pò lungo arrivarci, ma tant'è, dove c'è gusto non c'è perdenza. Giunti ad Anguillara, si notava che aveva piovuto e questo già ci faceva immaginare quello che avremmo trovato sul percorso. Ad un certo punto ha iniziato anche a piovere, evvai al peggio non c'è mai fine! Invece, per fortuna, ha smesso e così, con un occhio al cielo e uno al garmin è arrivato lo sparo. Dopo un aperitivo di partenza in salita, la strada ha cominciato ad inerpicarsi con leggera pendenza, ma senza soluzione di continuità. Le pozzanghere. Mi avevano parlato delle tante pozzanghere di cui è pieno il percorso. Le abbiamo trovate dopo pochi km. In un primo tempo ho cercato di aggirarle, provando a passare sul fianco, ma per molte era veramente impossibile e così non mi è restato altro che entrarci dentro. E lì è stato divertimento puro! Per fortuna le mie scarpe si stanno dimostrando veramente impermiabili e non è entrata neanche tanta acqua. Dopo le pozzanghere è entrato in scena il vero signore del Trail: il fango! Non ne avevo mai visto tanto! Fino a quando si correva in salita non dava neanche tanto fastidio, ma in discesa è stata una vera mattanza. Ho visto cadere runner come fuscelli attorno a me. Stranamente io mi sono salvato, meno male! La situazione più diabolica in una discesa ripida, naturalmente fangosa, seguita da una curva a gomito a destra su cui era stata sistemata una corda cui tenersi per non finire a gambe all'aria! Dopo la curva, altra discesa ripidissima, indovinate un pò? Infangatissima! Sembrava un film d'avventura! In ogni caso, solo verso il 17° km abbiamo riguadagnato l'asfalto che ci ha portato all'arrivo.
Per quanto mi riguarda ho chiuso la gara in 1 h e 48'57'' riuscendo anche ad essere premiato come 8° di categoria. Grande prestazione anche per Carmine, 8° assoluto e 1° di categoria e per Angelo, 20° assoluto o giù di lì e 9° di categoria. Unica nota negativa, i premi. Davvero minimi e veramente non degni di una bella gara come questa. Diciamo che gli organizzatori non ci si sono sprecati più di tanto. Speriamo che la cosa non si ripeta più. 

2 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Aspettiamoci premi sempre minori

lello ha detto...

crisi.............. e i premi diminuiscono