domenica 22 agosto 2010

EcoTrail del Gran Sasso 2010

(immagine tratta da http://smilegoutdoor.blogspot.com/)

Me l'avevano detto che questa gara più che un trail era una skyrace, ma armato di buona volontà, questa mattina assieme ai mitici Carmine Campitelli e Franco Salvatore, mi sono presentato alla partenza della EcoTrail del Gran Sasso, che partiva appunto dalla base della Funivia del Gran Sasso a Fonte Cerreto di Assergi (AQ). Sapevo che la caratteristica principale è la partenza pazzesca che ci ha fatto affrontare "il km verticale", ovvero partire dai 1120 slm ed arrivare ai 2130 slm di Campo Imperatore (2131 slm). Questa mazzata iniziale era solo l'aperitivo, infatti la gara proseguiva attraversando la sella di Monte Aquila (2235 slm), arrivando al Rifugio Garibaldi arrivando poi al passo della Portella (2260 slm), per poi riscendere rapidamente fino a Fonte Cerreto da dove eravamo partiti. Detta così sembra tutto facile, ma vi assicuro che ho visto i sorci verdi. La salita seppur dura l'ho assorbita abbastanza bene, purtroppo ho sofferto moltissimo per la lunga discesa a causa di bolle enormi su entrambi i talloni, nate a causa della schifezze di scarpe trail che ho comprato (a poco prezzo - e poco valgono). Naturalmente è stato un tirare a campare, soffrendo fino all'arrivo, ma in compenso ho corso tranquillo arrivando al traguardo abbastanza riposato in 2h33'11''. Ottima prestazione di Carmine Campitelli, 3° di categoria in 1h57'44'' e Franco Salvatore in 2h03'48''. Per la classifica completa clicca qui

6 commenti:

Alvin ha detto...

Cavolo il primo dislivello è "ascensoristico" sulla discesa, concordo con te, 1100m è meglio camminarli in salita piuttosto che correrli in discesa...bei posti!

Anonimo ha detto...

Complimenti... ammirazione per il coraggio e per la tenacia. Vai così!!!
Carla

nino ha detto...

complimenti per il coraggio di affrontare 'sta corsa.

Alvin ha detto...

Ma soprattutto i quadricipiti, come stanno oggi? e le scale, bello farle eh?

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Grande Mario...accidenti che partenza!!!Se non avessi avuto il problema delle scarpe credo che avresti chiuso ben sotto le 2h 30 minuti. Complimenti

Mario ha detto...

@ Alvin: si è davvero un ascensore... è impressionante! Per quanto riguarda i quadricipiti, urlano!
@ Carla: Ti ringrazio!
@ Nino: Decisamente amo i trail, il coraggio viene da sè...
@ Alberto: Purtroppo è vero... sono sicuro che almeno 10 minuti in meno posso limarli... vedremo l'anno prossimo