domenica 19 luglio 2009

che mazzo, ma che soddisfazione





La gara parte dalla chiesa della Madonna di Candelecchia (mt 891 slm), ed il percorso è stato di 15 Km. Dopo poco più 3 km di strada asfaltata, tutta in discesa, si arriva a quota 700 mt. slm, Da li inizia una salita leggera per il 1° km e, via via sempre più ripida sino al 9° km (dove si arriva alla quota di 1420 mt. slm). Gli ultimi due chilometri sono i più duri, con pendenza che si aggirano intorno al 20%. Per i 2 km successivi, su mulattiere nel bosco fitto, l'altezza rimane pressoché costante, per poi discendere progressivamente, in tortuosi ripidi tornanti di mulattiere e sentieri di montagna, fino a 1 km e poco più dall'arrivo.
Questo è stato il tratto dove più ho sofferto. Dal Km. 11,000 al Km. 14,000, la discesa diventa ripida. La presenza di sassi rende l'equilibrio instabile. E qui ho rischiato di cadere svariate volte, ho preso una storta allucinante e mi sono impaurito, tanto da rallentare molto la corsa, cercando di portare a casa Mario tutto intero. :)
L'ultimo km è in leggera salita, in parte anche con gradini di pietra e terra.
Nel totale sono poco meno di 4 i km di strada asfaltata, 1,5 di strada sterrata, e i restanti in sentieri di montagna e mulattiere.
(presentazione parzialmente tratta dal sito http://www.gptrasacco.it

2 commenti:

innoland.it ha detto...

Il percorso sembra veramente bello ed immagino la fatica ... complimenti davvero :)

Mario ha detto...

grazie dei complimenti, sto scoprendo solo ora il trail, tanta fatica, qualche dolore, ma tanta soddisfazione!