giovedì 11 marzo 2010

Oggi ha vinto Eolo, ma secondo me ho vinto anche io

Oggi alle 14, appena finito il lavoro, ero già sulla riviera pronto per un nuovo allenamento. Oggi il compito era impegnativo: 3 per 7000! Questo è un allenamento che mai avevo fatto prima e che mi lasciava un po inquieto. Come affrontarlo? I dubbi mi sono stati fugati dal vento. Non c'era niente da fare, la riviera non perdona, il vento ha reso impossibile ogni tentazione di tirare. Non se ne va, anzi, insiste persiste e vince. Bisogna adeguarsi. Per diversificare l'allenamento, ho deciso di andare verso sud passando sul ponte del mare. Scelta suggestiva, ma pagata a caro prezzo. Rigirata la prua verso nord, infatti, venivo sopraffatto da un vento costante e forte che mi debilitava pian piano, mandando per aria tutti i mei buoni propositi. Oggi la fatica è stata tanta, tanto che per un attimo ho pensato di fermarmi e rimandare a domani, sperando in un tempo migliore, ma alla fine ho scalato la marcia, ed ho proseguito. Certo il ritmo è stato lento, ma ho finito. Ho concluso i tre 7000 in 4.30 il primo, 4.29 il secondo, 4.25 il terzo... Sono soddisfatto per non aver mollato. Per me questa è stata una grande vittoria che fa da coronamento ad una intensa settimana di allenamenti.

Nessun commento: